venerdì 30 novembre 2012

Che periodo!!!! Tra fiere e "intossicazione" da zucchero a velo

In questo periodo mi sento una trottola, tra Bologna, Firenze, Milano e forse roma sto iniziando a valutare l'acquisto di un camper!
E intanto leggo, guardo, mi stupisco e mi disgusto.
Posto il fatto che io ho una mia visione del cake design (ma credo di avervlo già detto) resto sbalordita di come la gente si sia buttata in questo settore annusando la possibilità di un "facile" guadagno.
E allora via alla fiera delle oscenità, con pasticceri improvvisati che pasticceri non sono, cake designer di fortuna che imbastiscono corsi perchè hanno preso in mano un mattarello, giudici inflessibili (e anche un po' carogne) verso i professionisti che riescono bene nel proprio lavoro, senza dimenticare che c'è anche chi le capacità le ha ma manca la fantasia e allora crea la propria fortuna scopiazzando qualcun'altro -.- vabbè....
Settimana scorsa sono stata a Firenze (magnifica città) 4 giorni di fiera, 10 ore al giorno, a spiegare come estrarre della pdz da uno stampino ad espulsione....c'è da impazzire! Ma la compagnia era ottima ed è bello vedere la gente che ancora si stupisce per quello che fai, l'ultimo giorno poi l'ho dedicato ai bambini e allora quelli che mi capitavano a tiro allo stand li reclutavo per farmi da aiutanti. Bambini felici, genitori orgogliosi a fare foto e a filmare...tenerezza infinita.
Poi mi faccio i miei giretti su Facebook e vedo che la novellina di turno farà un corso, bamboline nude (O_O) che spuntano a destra e a manca, tizia che copia di là caia che copia di qua......e io mi deprimo.
Aaaaaaaahhhhh ma l'avete visto il programma di Renato?
Io solo la prima putata, dopo aver letto una miriade di critiche non proprio costruttive. Sapete che è successo? Mi sono commossa a fine puntata, non perchè il programma sia eccelso, si tratta di intrattenimento, ma perchè, conoscendo poco poco Renato, ho provato una tristezza infinita nel leggere certe cattiverie. Comunque il programma è piacevole e scorre bene e poi diciamocelo vedere Renato è sempre un bel vedere!
E io? Boh! Non dico che lascerò la pasta di zucchero, non ci riuscirei, ma mi devo trovare uno scopo, perchè non mi sento realizzata neanche un po'. Anche se ricevo un sacco di complimenti, non trovo una mia collocazione. Non faccio torte in casa (vi dico un segreto: è ILLEGALE!!), i corsi...boh tutti me li chiedono ma quando ci sono nessuno si iscrive, le demo...mi divertono niente da dire......
Che ne farò di tutto questo zucchero?
Ok dopo questo post sconclusionato dove non vi ho detto niente e venduto aria fritta vi saluto!

3 commenti:

  1. concordo con te....

    RispondiElimina
  2. Hai detto tutto !! E concordo in pieno con tutto ! E' da un pò che lo dico e quando le persone mi chiamano cake designer ....mi vergogno e li smonto subito ! Ora c'è tanta mer.. in giro ! Con affetto Silvia Mancini ^_^

    RispondiElimina
  3. D'accordissimo ciò quello che dici!
    Per quanto ti riguarda :sei bravissima!
    Ciao e auguri!

    RispondiElimina